Stefania Giannini

Stefania Giannini, ministro dell’Istruzione

Circa settemila docenti in mobilità, da nord a sud, da quest’anno possono contare sul posto fisso. Il loro numero non è cambiato rispetto a un anno fa, ma la differenza significativa rispetto ad allora è che prima erano supplenti e adesso sono titolari. E’ quanto ha annunciato in conferenza stampa il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, che ha inoltre anticipato l’assunzione di altri 55mila docenti entro novembre. Le dichiarazioni del ministro dell’Istruzione arrivano qualche ora dopo l’invio della mail con cui il dicastero ha comunicato a oltre 16mila insegnanti precari la proposta di assunzione, così come previsto dal piano straordinario della riforma della “Buona scuola”.  “Ad oggi abbiamo assunto 38mila insegnanti – ha chiarito Giannini – 29mila hanno avuto il contratto ad agosto e 9mila hanno ricevuto la proposta di assunzione questa notte. Sono 10mila insegnanti in più rispetto all’anno scorso, circa il 30% in più”. Dei 38 mila insegnanti assunti finora, ha aggiunto, “uno su due ha meno di 40 anni e l’87,3% è donna”. Quanto ai dati sulla mobilità, il ministro ha aggiunto: “Il grosso dei trasferimenti sarà dalla Sicilia verso il Nord, soprattutto in Lombardia, e dalla Campania non solo verso il Settentrione ma anche nel Lazio, polo attrattivo Roma e dintorni”. Gli insegnanti avranno tempo fino a mezzanotte dell’11 settembre per accettare l’assunzione e l’eventuale trasferimento. (Notizia su Ansa, Corriere della Sera, La Repubblica, Il Sole 24 Ore, Il Messaggero, Tgcom24, RaiNews)

 
Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.