Franco Gabrielli

Franco Gabrielli, prefetto di Roma

Il prefetto di Roma, Franco Gabrielli, chiarisce la sua nuova posizione in Campidoglio dopo le polemiche scaturite dalla decisione del Governo di dare a lui poteri speciali per il Giubileo, a scapito del sindaco di Roma, Ignazio Marino. “Io badante o matrigna del sindaco di Roma Ignazio Marino? No, mi sento un leale collaboratore nel rispetto delle reciproche competenze e funzioni”, ha chiarito intervenendo alla trasmissione Agorà. “Il sindaco è uno solo e lo sarà fino a che avrà la fiducia della sua maggioranza e ha il dovere di ripristinare le condizioni di legalità – ha ribadito Gabrielli – Nessuno mi ha chiesto di candidarmi a sindaco di Roma. Il Prefetto deve essere una persona terza e questo ruolo deve essere riconosciuto da tutti”. Parlando dell’inchiesta su Mafia Capitale, il prefetto ha precisato: “E’ molto più complicata di quella della Concordia perché è una vicenda antica che riguarda il Paese, le sue virtù ma le sue tante mancanze. Non penso di avere i numeri per compiere da solo un’imprese del genere anche perché non ho mai creduto all’uomo solo al comando Gabrielli è poi intervenuto sulle tanto discusse ferie prese dal primo cittadino della Capitale, nonostante il momento così delicato per la città: “Sicuramente non ha fatto bene a Marino non esserci stato. Ma io rispetto la sua mentalità che è molto da chirurgo e cioè di chi non si risparmia sul lavoro ma quando decide di prendersi una pausa se la prende tutta perché ritiene, secondo me giustamente, che bisogna rigenerarsi”. (Notizia su Corriere della Sera, La Repubblica, La Stampa, Il Sole 24 Ore, Quotidiano.net, RaiNews)

Tagged with:
 
Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.