Franco Gabrielli

Franco Gabrielli, prefetto di Roma

Franco Gabrielli prova a gettare acqua sul fuoco dopo le polemiche scaturite dalla decisione del Governo di dare a lui poteri speciali per il Giubileo, a scapito del sindaco di Roma, Ignazio Marino. “Non possono esistere giuridicamente diarchie o consolati che possano depotenziare il ruolo, la funzione e le responsabilità in capo al primo cittadino”, ha aggiunto Gabrielli che parlava durante il suo sopralluogo nei locali del NUE 112, la nuova Centrale Unica per le Emergenze di Roma e provincia. “Non vorrei che, come al solito, in questo Paese passasse la logica del ‘tarallucci e vino’. Come non esistono diarchie, consolati o condomini, esiste peró una forte assunzione di responsabilità, all’esito della quale il prefetto di Roma, qualora le sue indicazioni e le sue proposte rimanessero lettera morta, può ricorrere ad un articolo del Testo unico enti locali che prescrive che vi possa essere lo scioglimento del Comune qualora vi siano gravi e reiterate violazioni di legge”, ha aggiunto Gabrielli. “Vorrei – ha detto poi il prefetto – che si facesse chiarezza per sempre, per la serenità delle Istituzioni di questa città. Gabrielli sicuramente non si candiderà a Roma per fare il sindaco, il presidente di Regione o il sindaco metropolitano o qualsiasi altra carica”. (Notizia su Ansa, AGI, La Repubblica, Corriere della Sera, Il Giornale, RaiNews)

Tagged with:
 
Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.