Paolo Genitloni

Paolo Gentiloni, ministro degli Esteri

E’ molto probabile che l’Iran modificherà i modelli contrattuali per l’estrazione e produzione degli idrocarburi, giudicati penalizzanti dalle società straniere come Eni, aprendo la strada al ritorno degli investimenti nel Paese. E’ quanto ha affermato il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, a margine della missione in Iran dopo l’accordo sul nucleare, secondo quanto confermato da un portavoce della Farnersina. “Abbiamo affrontato il tema del contratti ‘buy back’ e delle pendenze ENI cinque mesi fa – ha affermato Gentiloni secondo quanto riferito dall’agenzia Reuters – Abbiamo avuto delle prime risposte anche se non definitive. Però quello che è accaduto, negli ultimi cinque mesi, è molto positivo e sono sicuro che quello che accadrà prossimamente lo sarà ancora di più”. ”Se, come è molto probabile, verrà modificato (il modello contrattuale), verrà modificato nell’interesse delle compagnie che vogliono investire”, ha concluso il titolare della Farnesina. (Notizia su Reuters)

 
Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.