Andrea Orlando

Andrea Orlando, ministro della Giustizia

Il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, interviene sul tema delle immunità. “Non voglio certo rimettere in piedi l’immunità per i parlamentari – ha spiegato in un’intervista al quotidiano La Repubblica – ma bisogna prendere atto di una realtà L’autorizzazione all’arresto ormai ha cambiato pelle, è diventata un’anticipazione di giudizio di colpevolezza o di innocenza, comunque una valutazione politica. Quindi, forse, è arrivato il tempo di riflettere su come ristrutturarla”. Secondo il Guardasigilli “a decidere sull’autorizzazione a procedere dovrebbe essere non il Parlamento ma un organo terzo, come la Corte Costituzionale”. L’obiettivo, ha aggiunto, è quello di evitare che su ogni caso si alzi un polverone mediatico, “con tesi contrapposte sulla colpevolezza e sull’innocenza del parlamentare raggiunto da una richiesta di autorizzazione”. Orlando rallenta però sulla possibilità di inserire la sua proposta nel pacchetto di riforme all’esame del Parlamento. “Significherebbe bloccarne il cammino – ha chiarito – la mia idea è un’altra: apriamo la discussione e poi si vede. Non voglio certo essere accusato di rallentare le riforme”. (Notizia su Segue intervista su La Repubblica oppure notizia su AGI, Askanews, Il Messaggero, Affari Italiani, Milano Finanza, Il Giornale, RaiNews)

Tagged with:
 
Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.