Nichi Vendola

Nichi Vendola

Il giudice per le indagini preliminari di Taranto ha rinviato a oggi a giudizio a vario titolo 44 persone e tre società nell’ambito dell’inchiesta per disastro ambientale sullo stabilimento siderurgico Ilva. Il processo inizierà il prossimo 20 ottobre. Secondo una perizia epidemiologica disposta dalla procura tarantina e resa nota nel 2012, in 13 anni le emissioni nocive di Ilva hanno causato la morte di quasi 400 persone. Tra gli imputati, oltre a Fabio e Nicola Riva e ad alcuni dirigenti aziendali, ci sono anche esponenti politici ed amministratori, come l’ex presidente della Provincia, Gianni Florido, l’attuale sindaco di Taranto, Ippazio Stefano, e l’ex presidente della Regione, Nichi Vendola. Il leader di SEL in particolare è accusato di concussione aggravata. Secondo l’accusa, Vendola avrebbe esercitato pressioni sul direttore generale di Arpa Puglia, Giorgio Assennato, per far ammorbidire la posizione della stessa Agenzia nei confronti delle emissioni nocive prodotte dall’Ilva. In questo modo, sostiene la Procura, Vendola avrebbe consentito all’azienda di continuare a produrre senza riduzioni di emissioni inquinanti, come invece suggerito dall’Arpa in una nota del 21 giugno 2010. (Notizia su Reuters, Ansa, Corriere della Sera, La Stampa, Quotidiano.net, La Repubblica, Il Sole 24 Ore, Il Fatto Quotidiano, RaiNews)

Tagged with:
 
Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.