Un infermiere di Emergency, rientrato dalla Sierra Leone dove si trovava dal 15 febbraio, è risultato positivo al virus dell’Ebola. Ci vorranno almeno due giorni per averne l’assoluta certezza. Il test è stato eseguito il centro “Lazzaro Spallanzani” di Roma dove l’operatore, ricoverato da 48 ore presso il nuovo reparto di malattie infettive dell’ospedale di Sassari, è stato trasferito. L’infermiere era arrivato in Sardegna l’8 maggio dopo aver lavorato nel Centro di cura dei malati di Ebola in Sierra Leone. L’uomo ha effettuato l’automonitoraggio delle proprie condizioni di salute, come previsto dai protocolli del Ministero della Salute e di Emergency, e ha manifestato i primi sintomi nella tarda serata di domenica scorsa, quando la sua temperatura ha raggiunto i 39.2 si è messo in quarantena, autoisolandosi. (Notizia su La Repubblica, Corriere della Sera, La Stampa, Il Sole 24 Ore, Il Messaggero, Quotidiano.net, Tgcom24, RaiNews)

 
Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.