Via libera alla vendita del colosso immobiliare Cushman & Wakefield. Stamattina la società di investimenti Exor ha annunciato di aver siglato un accordo definitivo per cedere Cushman & Wakefield a DTZ. Alla società è stato riconosciuto un enterprise value di 2,042 miliardi di dollari. La hoding della famiglia Agnelli, che controlla il 75%, incasserà così 1,278 miliardi di dollari, con una plusvalenza di 722 milioni. Le due società si fonderanno per dare vita a una delle più grandi strutture nei servizi per il settore immobiliare. Il perfezionamento dell’operazione, che è soggetto alle consuete condizioni nonché all’approvazione delle competenti autorità, è previsto per il quarto trimestre del 2015. Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente e AD di Exor, John Elkann, secondo cui l’accorso “crea un gruppo integrato straordinario per capacità e dimensioni. Per noi è motivo di grande soddisfazione vedere la società, che abbiamo gestito per molti anni, diventare parte di una nuova realtà leader di mercato: mentre si appresta a celebrare il suo secolo di attività, può ora puntare a traguardi futuri ancora più ambiziosi”. (Segue comunicato stampa Exor oppure notizia su Reuters, Ansa, Adnkronos, AGI, Teleborsa, La Stampa, Milano Finanza, Affari Italiani)

 
Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.