Torna la pajata, dopo divieto di 14 anni

Torna la pajata, dopo divieto di 14 anni

Non è più fuorilegge la “pajata”. Dopo 14 anni infatti è caduto il divieto di commercio e consumo stabilito dall’Unione Europea per limitare la diffusione della BSE (il morbo della mucca pazza). A causa delle restrizioni sanitarie, il piatto tipico della tradizione romana fu messo al bando dalle trattorie romane per la presenza dell’intestino di vitello – al più venne sostituito con l’intestino di agnello. La Coldiretti negli ultimi anni si è battuta affinché Bruxelles rivedesse il divieto considerato che l’emergenza BSE è rientrata da tempo e altri piatti – come la Fiorentina toscana – sono già stati reintrodotti. Il voto favorevole del “Comitato permanente vegetali, animali, derrate alimentari e mangimi” è infine arrivato martedì 17 marzo. Ora, prima di poterla trovare nuovamente sui menù della Capitale, sarà necessario attendere una ventina di giorni per la pubblicazione della nuova normativa sulla Gazzetta Ufficiale. (Notizia su La Repubblica, La Stampa, Il Sole 24 Ore, RaiNews24)

 
Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.