Gai Mattiolo

Gai Mattiolo

La Procura di Roma ha chiesto la condanna a 4 anni e 4 mesi di reclusione per lo stilista di moda Gai Mattiolo, coinvolto insieme con altri sette esponenti del suo staff in un’inchiesta per una bancarotta da un milione e mezzo di euro. Il pm Luca Tescaroli ha inoltre sollecitato i giudici della X Sezione del Tribunale ad infliggere 4 anni ed 8 mesi di reclusione a Giancarlo Tabegna, legale di fiducia dello stilista, due anni e sei mesi per l’amministratore Franco Schiunnacche e un anno e due mesi di reclusione per i consiglieri Christian Goeccking ed Alain Jodry. Gli imputati, a seconda delle posizioni, devono rispondere di bancarotta distrattiva e bancarotta fraudolenta. Secondo l’accusa, Mattiolo e i suoi collaboratori sarebbero responsabili di un crack da oltre un milione di euro legato al dissesto economico di alcune aziende dello stilista. I magistrati ipotizzano che gli imputati abbiano versato 1 milione 549.000 euro a favore della Gai Mattiolo Holding SA, mediante compensazione di crediti e debiti. Lo stesso pm Tescaroli ha invece sollecitato l’assoluzione per intervenuta prescrizione per i consiglieri Giada Mattiolo, Attilio Vaccari e Alessandro Niccolai. (Notizia su Reuters, Ansa, Corriere della Sera, La Repubblica, Affari Italiani)

 
Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.