Spot Just Cavalli

Spot Just Cavalli

Si moltiplicano le proteste dei musulmani sufi contro l’ultima campagna pubblicitaria organizzata dal brand italiano Just Cavalli. In particolare la comunità sufita, che conta circa 500 mila seguaci nel mondo, accusa la griffe di utilizzare in modo blasfemo un simbolo religioso ritenuto sacro dai fedeli e apparso in una recente campagna pubblicitaria. Lo spot incriminato ha come protagonista Georgia May Jagger, ventiduenne figlia del frontman dei Rolling Stone. Nella réclame si vede la modella in reggiseno promuovere il profumo Just Cavalli e sul polso della ragazza si intravede un tatuaggio, formato da due archi simmetrici uniti al centro, che a detta dei musulmani sufi riprodurrebbe uno dei simboli sacri della loro religione usato per riferirsi ad Allah. Da parte sua il marchio italiano contesta le critiche affermando che il simbolo non ha nulla a che fare con la religione musulmana. (Segue notizia in inglese su Reuters oppure notizia su Corriere della Sera, La Repubblica)

 
Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.