Esiste la possibilità della caduta sull’Italia di alcuni frammenti del satellite denominato GOCE (Gravity Field and Steady State Ocean Circulation Explorer) dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA), che precipiterà sulla Terra nelle prossime 48 ore. I frammenti più grandi potranno avere le dimensioni di un motore di auto e pesare circa 90 kg, ma entrando in contatto con l’atmosfera si dovrebbero ridurre a tal punto da scongiurare il pericolo di creare danni o feriti. Secondo la Protezione Civile sono in particolare tre le finestre di interesse per l’Italia: dalle 8.26 alle 9.06 di domenica 10 novembre, in Centro-Nord (Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Emilia-Romagna, Toscana, Sardegna); dalle 19.44 alle 20.24 sempre di domenica, nei  territori di Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria e Sardegna; dalle 7.48 alle 8.28 di lunedì 11 novembre, periodo per il quale non sono ancora disponibili informazioni. (Notizia su AGI, TMNews, La Stampa, La Repubblica, Corriere della Sera, Il Messaggero, Affari Italiani)

 
Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.