Il Corriere della Sera segnala il caso di un 57enne disoccupato di Crotone conosciuto dalle autorità di mezza Europa, tra la Germania, il Belgio e ovviamente l’Italia, per essere il Re dei prestanome. A lui sarebbero intestate oltre 300 vetture per lo più usate dalla criminalità e poi abbandonate, magari al termine di un colpo. “Lo faccio per soldi” si è giustificato in un verbale spiegando di ricevere dagli 80 ai 150 euro per ogni intestazione. “So che le macchine vengono usate da immigrati senza documenti, gente senza patente, ma non è colpa mia se questi finiscono per commettere reati”, dice. Nel frattempo a lui è stata tolta la patente e dallo scorso 5 maggio risulta essere un sorvegliato speciale, ma le sue auto continuano a circolare e sono un pericolo, spiegano gli inquirenti, “causano incidenti e non hanno coperture assicurative”. (Notizia su Corriere della Sera)

 
Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.